Tappingdiotima

Una mamma umanitaria

IMG_5255.JPG

Quattordici settimane.

E questa sua prima grande prova sarà superata. E questi due impacciati neogenitori tireranno un sospiro di sollievo. E la mamma umanitaria asciugherà le lacrime.

Dodici settimane in Europa.

Originali vacanze di una bambina con il passaporto giusto, e i genitori col lavoro giusto per poter permettersi di ammalarsi a Kinshasa e guarire tra Bologna e Nantes. All’ospedale di Nantes c’è un progetto ludico per fare vivere ai bambini in degenza alla chirurgia pediatrica un’avventura, per farli sentire degli eroi. In quello di Bologna ce n’é uno sulla lettura come conforto. E così fu per la nostra bibina-coraggio.

Dodici settimane europee di emozioni…. di paure, pianti e fusione. Di zii (anagrafici come acquisiti), nonni e amichetti sotto il metro di altezza. Di nomadismo in ospedali, salotti e “chambres d’amis”. Di tempo occupatissimo da nottatacce, traslochi, giochi, tragitti, la caccia alle uova e il compleanno dell’anno uno. Di lunghi discorsi esistenziali sul domani, noi, la bibina, il lavoro, le scelte. Non si piò negare che questo passaggio europeo sia stato a tratti anche molto piacevole.

Il peggio è passato. Tra quattro settimane sarà tutto finito e passeremo di nuovo i nostri fine settimana alla Maison de France come se nulla fosse successo. Ma è anche tempo di tornare a Kinshasa per questa mamma umanitaria, perché in Kasai è sempre peggio. Sto scrivendo questo post nello spazio aereo sopra la Repubblica Centrafricana, tristemente sola. La bibina e il su babbo mi raggiungeranno.

Vi lascio cari esigui lettori, gli occhi mi si gonfiano.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: