Tappingdiotima

Una mamma umanitaria

Eccomi qui cari esigui lettori.

Recidiva. Mi mancava troppo la scrittura.

Apro il mio terzo blog. E lo faccio il 25 novembre, la giornata internazionale contro la violenza contro le donne.

Solitamente oggi é la mia giornata “mediatica”. Prendo irrimediabilmente almeno un paio di storte, correndo coi miei adorati tacchi su marciapiedi sconnessi di Bangui, Abidjan, Man (…o Imola !). C’é il programma radio alle 9… la tavola rotonda alle 11… il rappresentante alla cerimonia ufficiale interverrà verso mezzogiorno…e alle 14 c’é la marcia delle donne! … sono già esausta.

Cito orribili statistiche: ” globalmente una donna su cinque ha subito violenza sessuale o coniugale nel corso della sua vita”…. “oggi nel mondo, più di 3 milioni di bambine sono a rischio di mutilazione genitale femminili”…..

Lancio messaggi chiave: amare non é picchiare, se e quando avere figli deve essere una decisione consensuale di coppia, ogni bambina ha diritto a vivere fino almeno a 18 anni, senza un marito, senza una gravidanza precoce…

Ad ogni evento…. si ride – si scherza – si canta – si balla. Nonostante il tema.

La parte promozionale/mediatica é senza ombra di dubbio la parte più divertente del mio lavoro.

Ma se mi fermo due minuti ad ascoltarmi divento cupa.

Questo 25 novembre, eccezionalmente non si lavora. Ho tempo per pensare al mio di paese. Domani le donne vanno a Roma a gridare #nonunadimeno. Ho letto che in Italia le donne assassinate da partner o ex-partner sono già molto più di 100 da inizio 2016. In Italia, penso…. un paese “civile” in cui l’indice di uguaglianza di genere non é nemmeno comparabile a quello della Repubblica Centroafricana.

Sospiro.

Respiro profondo.

Minuto di silenzio.

Sono un po’ stanca.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s